SENTIERO MADONNA DI MONTENERO – TELEGRAFO

Ecco il racconto del sentiero che dalla litoranea porta al Santuario della Madonna di Montenero e poi sale fino al Telegrafo.

Partita da Spezia, ho imboccato la litoranea (strada che collega la città alle Cinque Terre), superata la galleria dopo pochi metri ho parcheggiato la macchina lungo la strada proprio in corrispondenza dei cartelli che indicano il Santuario.

Si tratta di parcheggi non segnalati, generalmente la macchina viene parcheggiata in fila dietro le altre (qualche macchina in sosta si trova sempre, quindi è facilmente individuabile).

Qui, si comincia a salire percorrendo una scalinata di facile percorrenza tra orti e vigneti terrazzati fino a giungere alla Madonna di Montenero. (circa 20 min.)

Il santuario si trova su una collinetta che domina sul mare, circondato da un prato con alberi, panchine e qualche tavolino per godersi un buon pranzo al sacco davanti ad un panorama stupendo.

La vista spazia su Riomaggiore e su tutte le Cinque Terre.

Da questo punto partono due sentieri: uno scende fino al borgo di Riomaggiore e l’altro sale fino al Telegrafo.

Noi proseguiamo in direzione di quest’ultimo.

Il sentiero in questa prima parte non è panoramico è immerso tra i terrazzamenti coltivati, tutti ben seminati e ben tenuti.

Fate attenzione! Ad un certo punto durante il percorso vi troverete ad un bivio dove nascosto tra i cespugli c’è un cartello che indica per entrambe le direzioni il Telegrafo, la differenza sta nel fatto che a sinistra lo raggiungerete tramite strada carrabile a destra tramite sentiero panoramico.

tratta del sentiero santuario di montenero telegrafo

Il consiglio è ovviamente quello di optare per il percorso di destra, dove dopo qualche km incontrerete il piccolissimo nucleo di Lemmen, con le sue casette in sasso dalle minuscole finestre, la sua chiesetta e gli orti con le loro viti bisognosi di sole.

tratta del sentiero santuario di montenero telegrafo

Sembra un posto dove il tempo si è fermato ed è paragonabile ad un paesino delle fiabe.

Superato questo complesso, inizia l’ultimo tratto per raggiungere il Telegrafo caratterizzato da un terreno un pò irregolare a causa delle pietre e delle rocce.

Non è impossibile, bisogna solo fare attenzione.

Qui vi segnalo che è presente un piccolo bar – ristorante aperto solo in alcuni periodi dell’anno.

TEMPO di PERCORRENZA: 2 ore

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *