LA SALITA DA SELLA DEI DERBI A CAMPIGLIA

Suggestionata da alcune foto pubblicate nei giorni scorsi in cui compariva spesso la roulotte della gitana, sono andata in esplorazione della Sella dei Derbi, proprio a metà tra il Monte Muzzerone e il Monte Castellana.

la gitana e la sua roulotte

Seguendo la strada provinciale che da Spezia (zona Stadio) porta a Portovenere, abbiamo imboccato la strada che sale sulla destra (Via Pezzino Alto) in prossimità delle Grazie.

Difficilmente il navigatore vi troverà località “Sella dei Derbi”, per cui il mio consiglio è quello di inserire la via indicata sopra e tenere sempre la destra.

Inizieranno una serie di tornanti, fino a che non arriverete ad un bivio..

Andate piano e non lasciatevi ingannare dalla strada principale (in prossimità di un piccolo rettilineo) che inizia leggermente a scendere, voi dovrete salire e continuare a salire.

La strada terminerà proprio in prossimità di un’ area di sosta attrezzata caratterizzata da un tavolo da pic nic, alcune panchine e punto di snodo di alcuni sentieri.

Da qui è infatti possibile scendere e raggiungere Portovenere oppure salire fino a Campiglia.

Noi abbiamo scelto di salire a Campiglia pregustandoci già lo Spritz del Piccolo Blu, prendendo il sentiero segnalato come AV5T Campiglia (1.15 h).

Il primo tratto in salita è quello più tosto ma dopo poco potremo riposarci, deliziati dal panorama a 360° gradi che ci lasciamo alle spalle e che spazia su Portovenere, l’Isola Palmaria e sull’Isola del Tino.

Portovenere, l'Isola Palmaria e l'Isola del Tino

Il sentiero è segnalato come difficoltoso, per questo consiglio di fare attenzione a dove si mettono i piedi specialmente in alcuni punti dove le rocce sono più sporgenti.

Su un terrazzamento un’azienda agricola si fa notare per la sua improbabile forma, c’è chi mi ha raccontato che in realtà si tratta di un B&B in cui non arriva la luce.. Però mi sembra un pò improbabile!

Il percorso non presenta diramazioni, solo in località Bocca dei Cavalin (il tornante prima di arrivare al paese), è possibile scegliere se proseguire tramite sentiero oppure percorrere la strada asfaltata (strada fatta al ritorno).

località Bocca dei Cavalin

Alle volte mi scrivete se il sentiero è adatto ai cani.. In questo caso la risposta è si! Noi abbiamo portato con noi la Georgie, la nostra volpina mascottina!

Georgie
Il sentiero è infatti iniziato così…
Georgie KO
… per concludersi così! (in braccino)

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *